DESIGN

Progettato dall’architetto Maurizio Lai, lo spazio di AALTO Part Of IYO (320 mq) è coerente col pensiero di Claudio Liu e con la filosofia di cucina di chef Takeshi Iwai. Materiali naturali, legno di noce, porfido, ottone e pelle si combinano a elementi ad alto tasso tecnologico. Materia e superfici si compongono e si scompongono in un dinamismo continuo che però trova un equilibrio stabile tra visibile e invisibile.

I tavoli in legno di noce, progettati per la sala, sono stati pensati come un’ordinata scacchiera. I tasselli a farfalla sulla loro superficie sono stati decorati in ottone per evidenziare bene le parti in legno del piano. Le forme in porfido si scompongono in porzioni geometriche e sono ricomposte attraverso decorazioni in ottone, che riproducono l’idea del kintsugi, l’arte giapponese di “riparare con l’oro”. Le scansioni del piano del tavolo, riunite in un intreccio unico e irripetibile di linee, hanno anche una funzione pratica, permettendo di trovare una posizione precisa per ogni oggetto della mise en place.